CityVox

MAKE UP & C. TOP/FLOP 2011

Posted on: 07/01/2012

Questo è un elenco/recensione di tutti i prodotti make up e di bellezza in genere, che ho acquistato o che mi hanno inviato da provare, che considero TOP (alcuni veramente “mai più senza”) sia come qualità, efficacia del prodotto, ma anche prezzo e altri invece che si sono rivelati dei veri e propri FLOP o meglio ciofeche che mai e mai più, proverò …

 Inziamo dai TOP 2011:

Autoabbronzante idratante di Avène: è l’unico autoabbronzante che ho usato che non secca la pelle, non la rende grassa e non fa diventare il viso arancione!!!

Acqua termale Avène 100%: grazie alle sue proprietà lenitive ed anti-irritanti dona immediato sollievo. L’ho usata molto d’estate perché rinfresca e sulla pelle arrossata dal sole, è stata miracolosa;

Cleanance Gel detergente di Avène: è un detergente senza sapone che purifica in profondità senza aggredire o irritare la pelle, rimuovendo l’eccesso di sebo. Ottimo da usare dopo esserci struccate, perché completa la pulizia del viso;

Smalto Fontana Contarini n.93 (rosa antico/malva): questa marca l’ho scoperta per caso in un centro estetico e devo dire che il prodotto è ottimo e questo colore è meraviglioso. Si stende molto bene anche senza base sotto. È molto coprente, quindi una sola stesura di smalto è già sufficiente. Volendo un topcoat trasparente dà il tocco finale, perché lo rende ancora più brillante dall’effetto ceramica. Si asciuga abbastanza velocemente e soprattutto dura tantissimo senza scheggiarsi (odio le mani con lo smalto scheggiato è segno di sciatteria) almeno una settimana senza ritocchi (usando anche detersivi…);

Cipria Hollywood di Neve Cosmetics: per me che ho la pelle con zone lucide, questa cipria minerale è ottima. Inoltre è trasparente, leggera e fissa (e ritocca) bene il trucco. Non è testata su animali!

Shadow Insurance di Too Faced: è un’ottima base per il trucco occhi, che rende il makeup perfetto per più di 9 ore, perfino in sauna! Questo primer permette di stendere con facilità gli ombretti, intensificandone le sfumature, senza alterare i colori e lo stesso vale per matite e perfino eyeliner, i quali per un’intera giornata, non sbiadiscono, né si sciolgono e non richiedono ritocchi. La sua formula lenitiva inoltre, uniforma il tono della pelle sulle palpebre e appiattisce le piccole rughe. Altra cosa straordinaria è la durata del prodotto: ne basta una piccola goccia e pur usandolo quasi tutti i giorni, dura mesi! Mai più senza!!!!

Eyebrown Set di PUPA (N.02): Kit sopracciglia acquistato grazie al negozio on-line di Leonora Makeup, che è riuscita a procurarmelo (era introvabile): contiene una polvere colorata e una cera fissante. Con l’applicatore obliquo si applica il colore con precisione, insistendo sulle zone dove i peli sono più radi. Poi con il pennellino a lingua di gatto si fissa la polvere, stendendo uno strato uniforme di cera fissante.

Eyebrown Pencil di Sephora (N.02): matita per sopracciglia, completa di spazzolino. Delinea bene le sopracciglia, non è né troppo dura né troppo morbida e il tratto dura per tutto il giorno senza sbiadire.

Eyeliner gel + Pennellino di Essence: sono stati una bella scoperta, ormai uso solo questi…li preferisco all’eyeliner liquido. Hanno un’ottima scrivenza, durano tutto il giorno, non sbavano, sono facilmente applicabili grazie al pennellino, molto morbido, facilmente lavabile e non perde peli!!! Si asciugano velocemente e sono inoltre waterproof !!!! Io ho acquistato: il n.01 Midnight in Paris, un nero molto intenso e il n.02 London Baby un marrone molto scuro, che fanno parte della collezione permanente di Essence, mentre il n.01 Barefoot Through The Moss, un verde oliva con un sottotono argento è della collezione autunnale 2011 Natventurista.

Soft Focus Concealer di Kiko: da tempo cercavo un correttore che coprisse senza appesantire e soprattutto, non segnasse le rughette d’espressione. Per ora questo è quello che mi ha soddisfatto di più e che ho ricomprato. Per la mia zona occhi i correttori troppo cremosi e secchi o anche quelli minerali, non sono indicati, proprio per la questione rughette d’espressione, mentre sono ideali quelli liquidi. Questo è un buon correttore liquido, che illumina, minimizza (senza far miracoli però…) le piccole rughe e copre le occhiaie senza essere pesante. Comodo è l’applicatore a penna che evita lo spreco di prodotto;

Sensual gloss di Nee Make up: gloss lucidissimo e non appiccicoso come molti gloss di questo tipo. È leggermente colorato, ma la cosa che più mi piace è l’idratazione. Le labbra rimangono lucide e idratate per ore. Diciamo che questo gloss è stata la mia salvezza in questo ultimo periodo, dopo la “simpatica” dermatite alle labbra che mi è venuta con il nutrilabbra ai 4 burri di Erbolario… pieno di cera alba, la maledetta propoli raffinata che è ovunque!!!!! Unico neo, che proprio non riesco a mandare giù è il pennellino con peli di martora… Spero che la Nee rimedi quanto prima…è l’unica cosa che mi frena nel ricomprarlo…


Sapone di Aleppo 30% di Nour: un vero toccasana per chi ha la pelle mista e grassa. È un sapone con olio di alloro e olio d’oliva, non aggressivo, biologico e certificato ICEA, senza coloranti o conservanti. Ha proprietà antibatteriche, antiossidanti, toniche e lenitive contro desquamazioni, eczemi, psoriasi, forfora e micosi cutanee. Non secca la pelle, la lascia liscia e fresca e con un panetto da 200 gr. vai avanti all’infinito;

Burro di Karitè puro ecobio: ultimamente ho bandito qualsiasi crema per il corpo per utilizzare solo burro di karitè puro ecologico (in erboristeria o in negozi on-line lo trovate). Questo che sto utilizzando è “grezzo” senza oli ne profumazioni, inviatomi da una “barter” sul sito zerorelativo.com con cui abitualmente “scambio”. Ne utilizzo anche dell’altro ancora più “grezzo” regalatomi da alcuni conoscenti senegalesi che lo usano in grandi quantità anche in cucina… Questo burro è miracoloso sulle mani e in questi giorni freddi ti riscalda anche (almeno questa è la mia impressione). Appena ho un po’ di tempo proverò a lavorarlo con degli oli essenziali.

Profumo Versace Vanitas: difficilmente ci sono profumi a cui mi affeziono (nel cuore ho solo Angel di Thierry Mugler e Cityglam di Armani, che nemmeno lo fanno più…) e che ricompro e questo è uno di quelli. Un vero e proprio colpo di fulmine nasale. Fresco, leggero e con note del fiore polinesiano per eccellenza: il tiarè!!!!

Crema notte di Bioearth: questa è un’ottima crema da notte eco-bio, dal buonissimo profumo di vaniglia. È nutriente per la pelle, senza risultare grassa; è antiage, rigenerante e contiene olio di mandorle dolci bio, olio di riso, proteine della soia, enzima ossidoreduttasi, vitamine a-e, bisabololo ed estratto di vaniglia di agricoltura biologica;

Peach & Love di Lush: questo olio da massaggio dal profumo agrumato è meraviglioso!!! Lo metto spesso al mattino al posto del profumo, perché è davvero stimolante ed energizzante e ti dà carica. Non aggiungo nulla se non la descrizione del sito di Lush, che è più che eloquente: “Bello come il sole, divertente come ballare la Macarena in spiaggia e rinfrescante come una limonata, questo olio da massaggio serve a cancellare l’apatia e colmarvi d’allegria! È profumato con un mix estivo di agrumi (lime, arancia, pompelmo) e, assieme al classico karité, raccoglie tutta la fruttuosa idratazione e le vitamine del burro di avocado e del burro di mango. Vi farà gongolare in giro con un grande sorrisone sulle labbra e con una pelle al gusto di cocktail morbida, soddisfatta e spensierata”;

Trattamento Giorno Rassodante al Melograno di Weleda: questa crema bio, ricca di olio di semi di melagrana, ha una buonissima profumazione, inoltre non unge, quindi va benissimo come base make up;

Ombretti cotti Kiko: ne ho tanti, soprattutto nei toni del turchese e li trovo bellissimi sia asciutti ma ancor di più bagnati, dove la brillantezza dei colori è massima. Hanno un’ottima scrivenza e un’ottima tenuta. Ideali d’estate.

E ora arriviamo alle note dolenti: I FLOP!!!! … che per fortuna non sono tanti…

Palette correctrice concealer di Sephora: questa palette la metto nei flop, anche se non la boccio totalmente. A mio parere, per chi come me ha un contorno occhi con piccole rughette d’espressione, questi correttori essendo molto cremosi e secchi, non fanno che accentuarle e ti ritrovi zeppa di zampe di gallina!!! Inoltre la cremosità del prodotto faceva sbavare matita e mascara sotto l’occhio… va benissimo invece per coprire brufoli;

Smalti Kiko: valgono il prezzo che hanno: durano massimo 2 giorni, poi si scheggiano o sbiadiscono;

Mascara Renversant di Sephora: erano anni che non avevo l’ effetto panda sotto gli occhi e questo mascara ci è riuscito!!!!! Pessimo!!!!

Eyeshadow brush (pennello doppio da ombretto) collezione 50′s Girls Reloaded di Essence: delusione vera e propria, perché tutti i pennelli di Essence che ho sono buoni, questo invece ha delle setole pessime, perde tantissimi peli… Bocciato!

Annunci

2 Risposte to "MAKE UP & C. TOP/FLOP 2011"

Hi there mates, how is everything, and what
you desire to say concerning this article, in my view
its truly remarkable designed for me.

Mi piace

Wow! Finally I got a webpage from where I know how to really obtain useful information regarding my study and knowledge.

Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

CityVox BS

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

CITAZIONI & AFORISMI

‎Salivo per un sentiero di montagna e riflettevo. Se si usa la ragione il carattere s’inasprisce, se si immergono i remi nel sentimento si è travolti. Se s’impone il proprio volere ci si sente a disagio. È comunque difficile vivere nel mondo degli uomini. Quando il malessere di abitarvi s’aggrava, si desidera traslocare in un luogo in cui la vita sia più facile. Quando s’intuisce che abitare è arduo, ovunque ci si trasferisca, inizia la poesia, nasce la pittura. Non è stato un Dio, e neppure un Demone, a creare il mondo degli uomini. Ma solamente degli esseri umani, proprio come i nostri indaffarati vicini di casa, i nostri dirimpettai. Vivere in questo mondo creato da semplici uomini può essere sgradevole, ma dove emigrare? Dovremmo avventurarci in un luogo non umano, ammesso esista. Ma un tale luogo sarebbe ancora più inabitabile del mondo umano. Poiché è difficile vivere in un mondo da cui non si può evadere, si deve tentare di renderlo più accogliente così da poterci abitare meglio, sia pure per il breve tempo concesso all’effimera vita umana - (Guanciale d’erba di Natsume Soseki)

CONSIGLI DI LETTURA

testo

Nel 1943 il capitano James Gould, del Field Security Service, il servizio di spionaggio britannico, arriva a Napoli a bordo di un grosso camion. Conosce un po' di italiano, avendo trascorso diverse settimane a seguire gli insegnamenti di un conte toscano dall'aria funerea che gli ha fatto leggere Dante ad alta voce. Per l'intelligence britannica può dunque egregiamente svolgere il suo compito di "ufficiale dei matrimoni", di soldato, cioè, incaricato di verificare che le "fidanzate" dei suoi commilitoni desiderose di trasformarsi in "mogli" siano "idonee" e di "buon carattere", vale a dire che non siano prostitute. Gould è un giovanissimo capitano di scarsa esperienza nel commercio col mondo. Ha appena ricevuto una lettera in cui Jane, la sua fidanzata, l'ha piantato per un aviatore polacco in grado di darle, ha osato dire, quello che le mancava. Inesperto e, tuttavia, deciso a onorare la sua missione, il capitano si ritrova catapultato nella Napoli del '43. Un giorno il capitano viene raggiunto dalla telefonata di un suo pari italiano che gli annuncia che dalle parti di Boscotrecase, un paese situato nella campagna attorno alla città, è stato avvistato un carro armato tedesco. James Gould accorre per imbattersi nella più strabiliante delle scoperte: il carro armato è guidato da un'affascinante giovane donna dai lunghi capelli neri, intenzionata a trasformarlo nel trattore che le è stato trafugato dalle truppe d'occupazione...

OPERA D’ARTE IN CORSO DI AMMIRAZIONE

"Egli mi pose a giacere su questa roccia, mi dice di guardarti da mattina a sera e dirti sempre: sii felice. Felice."

LA FANCIULLA SULLA ROCCIA A SORRENTO - Filippo Palizzi, 1871, olio su tela, cm 55x80, Fondazione Balzan Badia Polesine (Ro) - Sul bordo dello scoglio vi è una scritta: Egli, che mi pose a giacere su questa roccia, mi dice di guardarti da mattina a sera e dirti sempre: sii felice. Felice.

Categorie

NOTA BENE

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato periodicamente, né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
È vietata la riproduzione anche parziale di articoli e foto senza la MIA autorizzazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: